Tagliatelle con prosciutto e scalogno

aprile 30, 2015

tagliatelle

Cronaca sintetica di una tranquilla passeggiata con l'Alano:

"Sì, è un alano."
"Certo, può accarezzarla."
"Sì, ha un buon carattere."
"No, non è necessario avere una casa enorme."
"Sì, sono anche di questo colore."
"No, non abbiamo una sella."
"Abbiamo un giardino, ma preferisce stare in casa."
"No, non mangia così tanto."
"Lo so, è il cane più grande che abbia mai visto..."

"Posso farle una foto?"
"... a me?" rispondo fintamente svagata.
Segue uno guardo imbarazzato.
E il mio sorriso-faccia-da-schiaffi.

Abbracci,

V.

Tagliatelle con scalogno e prosciutto (per 2/3 persone)


Per le tagliatelle:
200 g di farina 0
2 uova
1 pizzico di sale fino

Per il sugo (da preparare con qualche ora di anticipo):
2 scalogni di media dimensione
80 g di prosciutto crudo in una sola fetta
Olio extravergine di oliva
Pepe
Qualche foglia fresca di melissa

Sbucciate e affettate non troppo finemente gli scalogni, tagliate il prosciutto a dadini. Mettete in una ciotola scalogno, prosciutto, due cucchiai di olio extravergine e una macinata di pepe (niente sale, il prosciutto è già sapido); coprite con la pellicola trasparente e riponetelo in frigorifero per qualche ora.

Setacciate la farina sul tagliere, fate la fontana, aggiungete un pizzico abbondante di sale e rompete al centro le uova. Con una forchetta rompete i tuorli e iniziate a sbattere le uova incorporando mano a mano la farina partendo dal centro, passate poi alle mani e impastate rapidamente sempre spostando la farina dei bordi sulle uova finché non è tutto amalgamato. Mettete un attimo da parte sotto una ciotola, pulite il tagliere e lavatevi le mani prima di lavorare a fondo l'impasto per circa 5 minuti; date la forma a palla e lasciatelo riposare una mezz'ora coperto da una ciotola.

Con il matterello tirate l'impasto: partite dal centro e con una pressione del pollice e dei palmi fatelo rotolare verso l'esterno in modo che la pasta si allunghi, ruotate di un quarto e ripetete l'operazione. Fermatevi quando la sfoglia avrà lo spessore di un paio di millimetri. Il tempo dipende dalla manualità: la nonna faceva una sfoglia perfettamente tonda in pochi minuti e usava ben più di due uova... 
Coprite con un canovaccio pulito e lasciate seccare la sfoglia per 30 minuti circa, volendo potete anche spolverarla leggermente di farina di semola.

Per fare le tagliatelle procedete così: tagliate la sfoglia a metà e sovrapponete le due parti, arrotolate la sfoglia su se stessa in modo da avere un rotolo non troppo stretto; tagliate tante fettine della larghezza di 6 mm e srotolatele sul tagliere in modo che possano finire di asciugarsi.

Portate a bollore abbondante acqua, salate e cuocete le tagliatelle pochi minuti, scolatele "al dente" in una padella, aggiungete il sugo e saltate velocemente. Completate con una macinata di pepe, parmigiano reggiano grattugiato e qualche foglia di melissa fresca.



---------------
C'è prosciutto e prosciutto
Ricetta con pochi ingredienti? Sceglieteli di qualità. Evitate, se potete, di utilizzare un "semilavorato" già confezionato a dadini, seppur comodo. Fatevelo piuttosto preparare dal salumiere chiedendo che vi tagli una fetta dal "gambuccio" che è solitamente più dolce.

tagliatelle

You May Also Like

24 commenti

  1. Semplicemente divine.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ecco, io per questa pasta qui farei pazzie....
    Ciao, piacere di averti conosciuto :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Michela e benvenuta in questa cucina di campagna. Sei arrivata in un giorno di "pasta fresca", ma se dici che ti piace la rifacciamo al più presto.

      Elimina
  3. Un piatto semplice ma di grande gusto e con una presentazione che invoglia molto !

    RispondiElimina
  4. un magnifico piatto di tagliatelle fatte a mano tutto un altro sapore

    RispondiElimina
  5. Favolose, semplici e saporitissime!!!
    Che buffa la conversazione, ma poi alla fine è sempre così, gli alani suscitano sempre un sacco di domande, sono enormi e incuriosiscono!!!! Un abbraccio e buon we lungo!!!

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia queste tagliatelle, un classico che io apprezzo sempre :)
    Un bacio :)

    RispondiElimina
  7. UN PIATTO SEMPLICE MA EFFICACE, BELLA IDEA!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  8. Un piatto semplice ma ricco di gusto e tradizione, poi, le tagliatelle fatte in casa sono tutta un'altra storia, di colre, consistenza e sapore. Ti auguro un gran buon week-end:)
    Valeria

    RispondiElimina
  9. Che acquolina . . . un primo piatto delizioso e gustoso !
    Buon primo Maggio :*

    RispondiElimina
  10. Ma che bontà.... io adoro il gambuccio, è dolce, delizioso... ma ste tagliatelle? Sono rimaste? Un bascione cara

    RispondiElimina
  11. ahahahahah bella la risposta della sella. Un amico aveva un alano enorme... era un cagnone dolcissimo, un bambinone! Ma quando lo portava in ufficio c'era qualcuno che fuggiva terrorizzato e rimaneva chiuso in bagno sino a che il cagnolone non era andato via :D Ottima questo bel piatto di tagliatelle, veloce, semplice e molto gustoso (poi a me lo scalogno garba proprio tanto!)

    RispondiElimina
  12. che bel piatto!! davvero goloso, buona festa, un abbraccio

    RispondiElimina
  13. poco ma buono! hai proprio ragione! pochi ingredienti ma scelti e buonissimi! non poco, ma buono, anche come un alano che è il cane "più grande del mondo" ma per chi lo ama è il piccolo adorato cagnino di casa...;-) ! un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Con un piatto come questo, passa ogni malinconia, tristezza e si vede un sole splendente anche quando diluvia! Semplicemente D I V I N O!!! Paola

    RispondiElimina
  15. Gustata oggi, per caso,senza melissa: una meraviglia anche con la salvia...merito della pasta fatta in casa o del prosciutto che veniva dritto dritto dalla terra del prosciutto?

    RispondiElimina
  16. Ma che bel piattino, semplice e tanto gustoso, ottime tagliatelle!!!!!

    RispondiElimina
  17. Buonissime e bellissime queste tagliatelle.
    Ma tutte queste domande per ogni passeggiata???
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E figurati che questa è solo la cronaca sintetica della passeggiata...

      Elimina
  18. Adoro la pasta fresca, ottime le tue tagliatelle, con il prosciutto sono fantastiche! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  19. Gli inconvenienti dell'avere un cane che non passa inosservato, ma vuoi mettere quanti spunti per ampliare la conoscenza di questa umanità?
    :D
    Tagliatelle che invitano all'assaggio e che vorrei qui, ora, visto che sono quasi digiuna!

    RispondiElimina
  20. Un primo piatto gustoso e furbissimo ^_^

    RispondiElimina